Archivio

Archivio Dicembre 2006

Natale e dintorni

23 Dicembre 2006 Commenti chiusi

Il Natale si avvicina a passi lunghi e ben distesi e, si sa, a Natale tutti,oltre ad essere più buoni sono anche molto più propensi a cibarsi di luoghi comuni. Come se non bastasserò già pranzi e cenoni!

In quest’atmosfera di pacchetti nastreggianti ed automobilisti sempre sull’orlo dell’infarto, chi non pensa, almeno per un secondo, che sarebbe bello cancellare tutto questo baraccone? In quest’atmosfera, la Cazzula si rifiuta, anzi si rifiuta categoricamente, di accodarsi alle banalità che, lui malgrado, sente ogni giorno e si erge a difensore del Natale.
Ma chi lo ha detto che il Natale è consumismo ed è svuotato dei suoi significati più profondi?

Ma non è vero!!! Il Natale è un ottima occasione per regalare ad una amica uno sbucciazucchine elettronico, senza il quale farebbe fatica a realizzare il suo sogno di massaia del 21 secolo!

La Cazzula dissente anche da coloro che sostengono ch il Natale sia una festività carica di ipocrisia, dove trionfano sorrisi falsi a colleghi ai quali si appioppano nell’ombra soprannomi ben poco onoervoli, e dove suocere dal sorriso dimarmo regalano dolci che avrebbero volentieri farcito al veleno..

La Cazzula dissente, dissente per mestiere. Il fatto è che nella frenesia della vita quotidiana non siamo lucidi, e questo ci spinge ad a giudizi affrettati.
Ed infine, la Cazzula assicura, assistere all’apertura dei regali e ai pranzi aziendali e tra parenti, offre inarrivabili spunti per riflessioni sociologiche. Con la sicura conclusione che la realtà supera la fantasia. E meno male che non c’e’ il multavelox

Categorie:Argomenti vari Tag: ,